FOTOGRAFIA DI PAESAGGIO: L’ora magica

Golden hour e blue hour
Fotografia di paesaggio: l'ora magica

Sappiamo bene come la luce sia un elemento cruciale non solo quando si parla di paesaggio, ma quando si parla di fotografia in generale. Comprendere il comportamento della luce consente di poter massimizzare il risultato in un determinato scenario.

Nella fotografia di paesaggio esistono due momenti della giornata in cui la luce è fantastica e tutto sembra perfetto: sono i due momenti attorno al crepuscolo, in cui il sole è prossimo e successivo all’alba e al tramonto. Se infatti lo zenit, la luce di mezzogiorno in cui il sole è verticale e perpendicolare rispetto all’orizzonte, rappresenta il peggior momento, discorso opposto per i momenti della giornata attorno all’alba e al tramonto. Il perché queste fasi della giornata sono così affascinanti in fotografia risiede in diverse ragioni:

  • in primo luogo la luce quando ha una direzione zenitale tende a uccidere il modellato degli oggetti, rendendo  molto piatti gli elementi tridimensionali. La situazione si ribalta per quanto riguarda l’ora magica. In questa fase della giornata tutti gli elementi acquistano una maggior struttura e profondità. Il motivo è semplice. É tutta una questione di inclinazione dei raggi solari. Più il sole è vicino all’orizzonte più i suoi raggi creeranno ombre lunghe. Questa osservazione è valida ovviamente solo per il momento in cui il sole è visibile, ovvero nel momento dopo l’alba e quello prima del tramonto.
  • Un’altra ragione è legata al fatto che i colori si tingono di tonalità incredibili. La luce che illumina il mondo prende colori che vanno dai caldi toni aranciati fino a splendide sfumature di blu.
  • Per finire l’intervallo dinamico risulta meno esteso, ovvero con una minor differenza di luce fra le zone d’ombra e quelle di luce. Questo rende non solo più semplice l’esposizione ma soprattutto rende più corretto il bilanciamento fra i chiari e gli scuri.

Non è difficile capire perché l’ora magica si sia guadagnata con merito tale appellativo.

Fondamentalmente è composta da due fasi distinte, con caratteristiche e peculiarità specifiche: l’ora d’oro o (golden hour) e l’ora blu (o blue hour).

La golden hour

Golden hour e blue hour

La golden hour è il momento in cui l’inclinazione dei raggi solari rispetto all’orizzonte della terra va da 6° a -4°. In pratica l’ora d’oro è quel momento a cavallo dell’alba o del tramonto, momento in cui il colore del cielo passa dal giallo al rosso e, come lo stesso nome suggerisce, tutto appare dorato. La luce è soffusa e morbida e le ombre sono lunghe e distese nel momento in cui il sole è ancora presente, mentre quasi inesistenti quando questo è calato. È forse il miglior momento della giornata per fotografare i paesaggi.

La blue hour

Golden hour e blue hour

La blue hour è invece il momento in cui l’inclinazione dei raggi solari rispetto alla linea d’orizzonte  va da -4° a -6°. È il momento del crepuscolo antecedente all’alba o successivo al tramonto ed è estremamente speciale, in particolare per quanto riguarda i cieli, poiché questi hanno le tonalità fredde di un bellissimo blu saturo che degradano verso la linea del tramonto dove sfumano in tonalità calde. La luce diretta del sole in questa fase non è presente e tutto è estremamente morbido e ovattato.

Per ottenere il massimo dalla golden hour e dalla blue hour l’ideale sarebbe fotografare cercando di inquadrare verso la direzione del sole, o quantomeno non in quella opposta, specialmente se nella nostra inquadratura vogliamo inserire i cieli.

Per finire buona norma è sempre quella di anticipare. Fondamentalmente golden e blue hour durano in totale circa un’ora, anche se tale valore dipende da latitudine, longitudine e stagione. L’ideale quindi è recarci sul sito almeno un’ora prima rispetto all’ora d’oro. Questa fase ci servirà per scegliere la miglior inquadratura, preparare la macchina fotografica sul cavalletto e impostare i giusti settaggi.

App

Golden hour e blue hourPer capire con precisione gli orari esatti e la giusta direzione esistono molte applicazioni e programmi studiati appositamente per renderci più agevoli e precise determinate operazioni. In particolare io e Sara utilizziamo http://photoephemeris.com un sito internet gratuito, disponibile anche in app per smartphone (quest’ultima in vendita). Grazie a questa applicazione è possibile conoscere con precisione assoluta una serie di informazioni importanti: innanzitutto l’ora di inizio e di fine della golden hour e della blue hour. Inoltre possiamo sapere ora di alba e tramonto, sia del sole che della luna (ebbene sì, anche la luna albeggia e tramonta), sapere in che punto sorgono e tramontano e, per ogni specifica ora della giornata conoscere la direzione di provenienza della luce. L’utilizzo dell’applicazione è piuttosto semplice: tutto ciò che dobbiamo fare è scegliere una determinata regione geografica, una data specifica e automaticamente vengono calcolate tutte queste informazioni.

Diciamo che la vita per un fotografo 2.0 è decisamente più semplice rispetto ai nostri colleghi del passato. 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *