THIERRY SUZAN: GIORNALISTA FOTOGRAFO

THIERRY SUZAN: GIORNALISTA FOTOGRAFO

Ci sembrava impossibile, ma dopo aver recensito il suo libro “La poesia dei ghiacci”, siamo riusciti ad intervistare Thierry Suzan, grande giornalista fotografo specializzato nel mondo artico.

Botta e risposta

Nome / Name

Thierry Suzan.

Occupazione / Job

Grand reporter (journaliste-photographe).

Corrispondente estero (giornalista-fotografo)

Foreign correspondent (journalist-photographer)

Posto Preferito / Favorite place

Saint-Malo (France).

Libro Preferito / Favorite book

Voyage dans l’hémisphère austral et autour du monde (James Cook).

Film Preferito / Favorite movie

Easy Rider.

Il più bel giorno della tua vita / The best day of your life

Naissance de mes deux garçons.

La nascita dei miei due figli.

The birth of my two sons.

E il peggiore / The worst

Le jour où tu prends conscience de la cruauté des Hommes.

Il giorno in cui si diventa consapevoli della crudeltà degli uomini.

The day when you become aware of the cruelty of men.

Il più bel viaggio / Best Journey you had

Expédition en Antarctique.

Spedizione in Antartide.

Expedition to Antarctica.

Il peggior viaggio / Worst Journey you had

Reportage sur la pêche au thon dans l’océan du sud en Australie.

Reportage sulla pesca del tonno nell’Oceano meridionale in Australia.

Reportage on tuna fishing in the Southern Ocean in Australia.

Il tuo motto / Your motto

Un mal pour une bien.

Un male per un bene.

Bad for good.

Parliamo un po’: raccontaci qualcosa di te / Let’s chat: tell us something about you :

Je déteste l’injustice, la mauvaise foi et l’hypocrisie. J’aime les gens, les couleurs et la vie.

Odio l’ingiustizia, la malafede e l’ipocrisia. Amo le persone, i colori e la vita.

I hate injustice, bad faith and hypocrisy. I love people, colors and life.

Quando hai iniziato il tuo lavoro e perché hai scelto di diventare un reporter? / When did you start your job? Why did you choose to be a reporter?

J’ai commencé ce métier de reporter en commençant à voyager. J’ai toujours cherché à concilier ma passion des voyages et mon besoin d’apprendre avec mon envie d’écriture photographique et littéraire.

Ho iniziato questo lavoro di reporter iniziando a viaggiare. Ho sempre cercato di conciliare la mia passione per il viaggio e il mio bisogno di imparare con il mio desiderio di scrittura fotografica e letteraria.

I started this job as a reporter starting to travel. I’ve always tried to balancing my passion for travel and my need to learn with my desire for photographic and literary writing.

Cosa ti ha portato a specializzarti nella fotografia dell’area artica (e antartica)? / What have driven you to specialise in the polar world?

Je déteste le froid mais lors d’un premier reportage en Patagonie pour la presse internationale, j’ai été réellement fasciné par les mondes polaires. J’ai ensuite réalisé plusieurs reportages dans les régions polaires et je me suis finalement spécialisé jusqu’à écrire un livre sur le monde polaire dans sa globalité.

Odio il freddo, ma durante un primo reportage in Patagonia per la stampa internazionale, sono rimasto davvero affascinato dai mondi polari. Di seguito ho fatto diversi reportage nelle regioni polari e alla fine mi sono specializzato fino a scrivere un libro sul mondo polare nel suo complesso.

I hate cold, but during a first reportage in Patagonia for the international press, I was really fascinated by the polar worlds. Then I realized many reportage in the polar regions and, in the end, I specialized up to write a book about the polar World in its entirety.

THIERRY SUZAN I SHOOT TRAVELS

Sei un attivo divulgatore dei problemi relativi ai cambiamenti climatici e le tue fotografie ci ricordano quanto è importante proteggere lo straordinario mondo in cui viviamo. Come ti senti ad essere uno dei portavoce di queste tematiche? / You are active in addressing the global consciousness about issues like the climate changes and your photos remember us that we must protect the extraordinary world which we live on. How you feel about being an ambassador of these values?

Trop souvent, la planète est présentée à travers un prisme négatif et anxiogène. Dans mon travail, j’essaie de montrer les beautés du monde dans leur réalité. Aujourd’hui, il faut aller plus loin que le simple fait de sensibiliser, il faut faire rêver. Je suis persuadé qu’on aime ce que l’on trouve beau et qu’on défend ce que l’on aime. Pour moi, tous les individus ont une conscience écologique. La beauté est un moteur puissant de renouvellement, de changement, d’espérance et de rêve.

Troppo spesso, il pianeta è presentato attraverso un prisma negativo e di ansia. Nel mio lavoro, cerco di mostrare le bellezze del mondo nella loro realtà. Oggi, dobbiamo andare oltre la semplice sensibilizzazione, dobbiamo far sognare. Sono convinto che amiamo ciò che troviamo bello e che difendiamo ciò che amiamo. Per me, tutti gli individui hanno una coscienza ecologica. La bellezza è un potente motore di rinnovamento, cambiamento, speranza e sogno.

Too often, the planet is presented through a negative and anxiety prism. In my work, I try to show the beauties of the world in their reality. Today, we have to go beyond just raising awareness, we have to make people dream. I’m convinced that we love what we find beautiful and that we defend what we love. For me, all people have an ecological conscience. Beauty is a powerful engine of renewal, change, hope and dream.

Com’è vivere in ambienti così ostili per giorni, settimane o addirittura mesi per documentare quel mondo? / How is it living in an hostile environment for days, weeks or months in order to report that world?

J’aime le monde sauvage, brut, originel. Il nous rappelle que nous sommes vivants.

Mi piace il mondo selvaggio, crudo, originale. Ci ricorda che siamo vivi.

I like the wild, cruel, original world. Reminds us we’re alive.

Hai mai rischiato la vita per poter fare una fotografia? / Have you ever been in a life-risk situation in order to take a photograph?

Lorsque vous sortez de chez vous, vous prenez un risque. C’est le grand sujet philosophique entre sécurité et liberté. Bien sûr, je me retrouve parfois dans des conditions extrêmes qui semblent dangereuses mais je ne me mets jamais en danger de mort pour une photographie. Je crois même que se mettre en danger pour des raisons autres que la survie de quelqu’un c’est faire insulte à la vie.

Ogni volta che esci di casa, ti assumi un rischio. Questo è il grande argomento filosofico tra sicurezza e libertà. Naturalmente, a volte mi trovo in condizioni estreme che sembrano pericolose, ma non mi sono mai messo in pericolo di morte per una fotografia. Credo anche che mettersi in pericolo per ragioni diverse dalla sopravvivenza di qualcuno sia un insulto alla vita.

Every time you leave your house, you take a risk. This is the major philosophical topic between security and freedom. Of course, sometimes I find myself in extreme conditions that seem dangerous, but I’ve never put myself in danger of death for a photograph. I also believe that putting yourself in danger for other reasons than someone’s survival is an insult to life. 

Dove trovi l’ispirazione per il tuo prossimo reportage? / Where you find the inspiration for your next reportage?

Je trouve l’inspiration de mes futurs voyages dans mes rencontres avec les autres, la littérature et surtout dans les cartes de géographie.

Trovo l’ispirazione dei miei viaggi futuri nei miei incontri con gli altri, nella letteratura e soprattutto nelle mappe geografiche.

I find the inspiration of my future travels meeting other people, in literature and especially in geographic maps.

Che genere di viaggiatore sei? / What kind of traveler are you?

Je voyage toujours seul, anonyme. Etre un voyageur que l’on n’attend pas est la seule façon de voyager loin. Surpendre l’autre autant que l’on est surpris soi-même. J’essaie d’être le voyageur que j’étais avant ce métier lorsque je découvrais le monde en auto-stop.

Viaggio sempre da solo, anonimo. Essere un viaggiatore che non vi aspettate è l’unico modo per viaggiare lontano. Sorprendere l’altro tanto quanto uno sorprende se stesso. Cerco di essere ancora il viaggiatore che ero prima di questo lavoro quando ho scoperto il mondo in autostop.

I always travel alone, anonymous. Being a traveler you don’t expect is the only way to travel far. Surprise each other as much as one surprises himself. I try to be the traveler that I was before this job when I discovered the world by hitchhiking.

 

Che genere di consigli ti senti di dare a chi ha deciso di intraprendere un viaggio fotografico? / What are your suggestions for somebody who is willing to go on a photographic journey?

N’avoir aucune attente sur les choses, s’affranchir de ses préjugés et conserver toute son énergie pour l’observation. Le mouvement doit aller vers l’extérieur et non vers soi.

Non avere alcuna aspettativa sulle cose, sbarazzarsi dei propri pregiudizi e conservare le proprie energie per l’osservazione. Il movimento deve essere rivolto verso l’esterno e non verso se stessi.

Don’t have any expectation on things, get rid of your own prejudices and keep your energies for observation. The movement must be facing outward and not towards oneself.

Come la tua giornata tipica? / How’s your typical day?

Beaucoup de travail, de photos et de rire.

Un sacco di lavoro, immagini e risate.

A lot of work, pictures and laughter.

 

Qual è il rovescio della medaglia della vita che stai facendo? / Is there a downside of the life you’re living?

Lorsqu’on travaille partout dans le monde, c’est comme une seconde vie. Et parfois, il est difficile de concilier sa vie de famille avec sa vie professionnelle. Mes enfants et ma femme me manquent beaucoup lorsque je suis à l’autre bout du monde.

Quando si lavora in giro per il mondo, è come una seconda vita. E, a volte, è difficile conciliare la vita familiare con la vita professionale. Mi mancano molto i miei figli e mia moglie quando mi trovo dall’altra parte del mondo.

When you work around the world, it’s like a second life. And sometimes it’s hard to combine family life with professional life. I miss my kids and my wife so much, when I’m on the other side of the world.

Hai fotografato una buona parte del Mondo. Hai un sogno che insegui da tempo, come ad esempio un posto che non hai ancora fotografato o una fotografia che non hai ancora fatto? / You have photographed a big part of our Earth. Do you have a long-cherished dream, like for example a place that you haven’t photographed yet or a photograph that you haven’t taken yet?

J’ai voyagé dans plus de 120 pays dont certains que j’ai visité plusieurs fois. Mais ce qu’il y a de magique dans ce métier, c’est que plus on découvre de pays et de lieux et plus on se rend compte qu’il y a de choses à découvrir et à apprendre. Un rêve cependant, voir la Terre depuis l’espace.

Ho viaggiato per oltre 120 paesi, tra cui alcuni che ho visitato più volte. Ma ciò che è magico di questo lavoro è che più si scoprono i paesi e luoghi, più ci si rende conto che ci sono cose da imparare e scoprire. Un sogno, tuttavia, vedere la terra dallo spazio.

I’ve traveled to over 120 countries, including some that I’ve visited several times. But The magic of this job is that more one discovers countries and places, more one realizes that there are things to learn and discover. A dream, however, to see the Earth from space.

Per le fotografie di questo articolo © Thierry Suzan.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *